Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Pensateci. Quando desiderate vedervi con un amico, la prima scelta non è mai di fare due chiacchiere durante una passeggiata o di vedervi un film assieme. No, il primo pensiero è sempre: “Vediamoci per un caffè/aperitivo/cena insieme”. È il cibo il nostro connettore principale e chi (come noi) organizza eventi sa quanto possa essere gratificante realizzarne uno a tema food.

Negli ultimi decenni numerosi filosofi e sociologi hanno studiato e approfondito il tema dell’alimentazione e del valore del cibo per la nostra società. Una visione in particolare tra queste e su cui ci troviamo molto d’accordo riguarda il paragone della nostra vita con l’immagine della tavola imbandita. Vi starete chiedendo cosa significhi, eccovi accontentati.

Come ben sappiamo, la parola “convivio” sta a indicare un lauto banchetto, ma una cosa che forse non tutti conoscono è la sua radice etimologica latina. Viene da “convivĕre” e può essere tradotta letteralmente con l’espressione “vivere insieme”.

Interessante vero? Questo significa che la nostra vita, per essere veramente in condivisione con quella di qualcun altro, ha bisogno di una tavola imbandita su cui plasmare le nostre relazioni.

Questa visione risulta ancora più chiara se pensiamo all’etimologia latina di un’altra parola: “compagno”. Viene da “cum panis” e sta a significare che il mio vero compagno è colui col quale condivido il pane, ovvero il cibo.

Ecco perché la vita è una tavola imbandita: perché il cibo è l’elemento che da sempre accompagna le nostre vite ed è il punto fermo su cui si fondano le nostre relazioni.

Non dovrebbe sorprendere dunque che il cibo sia diventato una delle attrazioni principali per quel che riguarda il comune palinsesto televisivo, la comunicazione sui social e numerosi eventi a tema.

Fateci caso: in qualsiasi città vi ritroverete a passeggiare, sicuramente noterete una insegna pubblicitaria recante la notizia di un evento a tema Food, Wine, Beer, Street Food e chi più ne ha più ne metta.

Per noi event planner, organizzare un evento a tema food è sempre una grande occasione per osservare la meraviglia dei visitatori quando si trovano davanti a mille e più prodotti.

golosaria675

Provate a seguire questo consiglio la prossima volta che vi troverete a un evento del genere: osservate attentamente le facce e il comportamento degli altri visitatori.

Vi assicuriamo che non noterete neanche la benché minima parvenza di noia o sufficienza. Al contrario: vi renderete conto di come il cibo sia una “attrazione” davvero stupefacente, in grado di divertire e incuriosire chiunque.

E in fondo non è questo il collante delle nostre relazioni interpersonali? Le persone che ci fanno stare davvero bene sono quelle che condividono con noi la propria vita, e (perché no?) che ci fanno ridere a crepapelle raccontandoci qualcosa che magari può anche essere “banale”.

Esattamente come il cibo. Fa parte della nostra vita da sempre e alcuni potrebbero definirlo una banalità, niente di eccezionale. Non è affatto così: il cibo è la metafora della vita per eccellenza e la vita non è mai banale.

Così come la vita è fatta di relazioni “storiche” e di nuove amicizie che si instaurano ogni giorno, così il cibo ci permette di affondare le nostre radici in una tradizione senza però rinunciare all’immenso piacere della scoperta.

Per dirla con una battuta: scoprire un nuovo prodotto o piatto è come trovare un nuovo amico!